Storia dei Motori di Ricerca

 

Motori di Ricerca? Quale è stata la necessità della loro nascita?

Cosa succede quando hai bisogno di trovare qualcosa su Internet?

Nella maggior parte dei casi, utilizzi uno dei principali motori di ricerca e digiti la parola chiave (keyword) o la frase (keyphrase) che stai cercando e clicca sui risultati, giusto?

Ovviamente i motori di ricerca agli albori di internet non esistevano.

“I motori di ricerca, agli albori di internet non esistevano. Semplicemente perchè non erano necessari”.

Inizialmente Internet non era quello di oggi. Non era composto di miliardi di contenuti multimediali (pagine web, video, file audio, documenti elettronici, centinaia di protocolli necessarie per il suo funzionamento …) interconnessi in una rete su scala mondiale. Non permetteva un’ interazione istantanea.
Quello che è oggi chiamato Internet era in realtà una raccolta di contenuti accessibili tramite protocollo FTP (File Transfer Protocol) a cui gli utenti potevano accedere per scaricare (o caricare) i file.
Per trovare un file specifico, gli utenti erano costretti a navigare attraverso i diversi link. Era difficile conoscere immediatamente l’indirizzo esatto di una risorsa (URI). Questo presupponeva che l’utente sapesse esattamente cosa cercare.

“Con il crescere dei contenuti online, l’intero processo di ricerca su Internet era diventato difficile e dispendioso in termini di tempo e soldi (costi della connessione).”

Dato il crescente numero di contenuti online, uno studente della McGill University di Montreal decise di creare un modo più semplice per ricercare risorse sul web. Nel 1990, Alan Emtage creò il primo strumento di ricerca utilizzato su Internet: un indice di file che chiamò Archie (Archives).
Il programma scaricava elenchi di directory per tutti i file che erano stati memorizzati su siti FTP anonimi in una data rete di computer. Questi elenchi vennero inseriti in un database.Quindi, Archie indicizzava i file su un computer (creava dei link offline ai contenuti online), rendendo  più facili le ricerche.

Nel 1991, tuttavia, un altro studente di nome Mark McCahill, dell’ Università del Minnesota, pensò che se era possibile cercare file su Internet, sicuramente era possibile cercare delle parole all’ interno di un testo contenuto in un file. Quindi  creò Gopher, un programma che indicizzava documenti di testo.

Successiva vennero creati: Veronica (l’indice Net Wide Wide Oriented per gli archivi computerizzati) e Jughead (Jonzy’s UniversalGopher Hierarchy Excavation and Display), programmi per cercare i file memorizzati nel Gopher Index System. Entrambi i programmi funzionavano essenzialmente allo stesso modo, consentendo agli utenti di cercare le informazioni indicizzate tramite le parole chiave (keyword).

Da lì, la tecnologia dell’ information retrieval (recupero delle informazioni) iniziò a svilupparsi velocemente. Il primo motore di ricerca reale, nella forma di come conosciamo oggi i motori di ricerca, è stato sviluppato nel 1993 da Matthew Gray e si chiamava Wandex.
Wandex è stato il primo web crawler ad indicizzare e permettere di ricercare l’indice delle pagine sul Web. Questa tecnologia è stata la prima utilizzata per eseguire una scansione del Web ed in seguito è diventata la base di tutti i crawler dei motori di ricerca.

Era ovvio che i motori di ricerca si sviluppassero da li a poco.

Dal 1993 al 1998 sono stati creati i principali motori di ricerca:

Oggi i motori di ricerca sono software talmente sofisticato, che ti permettono di cercare e trovare facilmente la maggior parte dei contenuit online, utilizzando le stesse parole o le stesse frasi che useresti nelle conversazioni di tutti i giorni. Anzi, la tecnologia dei motori di ricerca, sempre piu’ semantica, fa si che alcuni di essi rispondono direttamente ad alcune domande poste, senza piu’ la necessità di leggere le informazioni all’interno dei documenti che le SERP (Search Engine Resul Page) restituiscono.

La nostra Web Agency di Web Marketing, studia gli algoritmi con cui i motori di ricerca elaborano le SERP ed offrono servizi SEO (Search Engine Optimization) e piu’ in generale servizi SEM (Search Engine Marketing) al fine di migliorare la visibilità dei siti web (cioè il posizionamento nei primi posti delle SERP).

Se hai bisogno di una consulenza su come dare maggiore visibilità al tuo sito web sui motori di ricerca, contattaci senza impegno … qui

7777