SEO sui risultati organici

SEO sulle SERP dei risultati organici dei motori di ricerca

Quando si parla di SEO e di SERP (Search Engine Result Page o pagine dei risultati di una ricerca) bisogna distinguere due situazioni:

  • risultati organici di una ricerca (risultati non a pagamento);
  • risultati a pagamento di una ricerca (PPC).

Immagine a sinistra.

Un punto del piano SEO, dovrebbe essere quello di progettare la SEO sulle SERP dei risultati organici dei motori di ricerca.

Il fatto che i risultati non siano a pagamento ma organici, implica comunque dei costi per la SEO: in termini di tempo, contenuti e competenze (quindi formazione).

La SEO sui risultati organici è solo un metodo poco diverso di creare un sito ottimizzato per il posizionamento di ricerca, senza dover implementare eventuali nuove tecnologie o trascorrere molto tempo ad inviare il tuo sito a diversi primari e motori di ricerca secondari.

La maggior parte delle persone utilizza una combinazione di SEO sui risultati organici e PPC (Pay-per click o risultatiti a pagamento di una ricerca).

Fare SEO sui risultati organici richiede di combinare alcuni elementi: ottimizzare il contenuto del tuo sito web, ottimizzare il numero di link, ottimizzare il monitoraggio dei risultati ottenuti (web analytics), aggiornare le strategie SEO (in base ai risultati ottenuti e al cambiamento dei fattori di ranking sui motori di ricerca).
Anche ottimizzare i tag (tag html e meta tag) è un fattore di ranking per il posizionamento di un sito in qualsiasi SERP dei motori di ricerca.

Quanto si può salire in alto nelle classificazione delle SERP, dipende solamente da come progetti il tuo sito web.

Anche se non si presta molta attenzione ai fattori di ranking, probabilmente il sito verrà comunque indicizzato dai crawler o psider, nelle SERP dei motori di ricerche. La domanda però è: in quale posizione verrà messo il sito web? Forse in 4 pagina. Allora è praticamente inutile essere presenti nelle SERP.

Una buona strategia SEO ottimizza gli elementi presenti naturalmente su una pagina web.

Tempi per avere risultati nella SEO dei risultati organici

Raggiungere risultati apprezzabili sui risultati organici con la SEO, può richiedere da tre a sei mesi.
Per i proprietari di siti web che vogliono fare business online, questi tempi tecnici possono sembrare un’eternità. Ecco perhcè bisogna fornirsi di un buon piano SEO prima ancora di iniziare a fare SEO.

Obiettivi del SEO sui risultati organici

Raggiungere risultati tramite il SEO organico può richiedere tempo, ma richiede soprattutto capire quali sono gli elementi del sito web da ottimizzare.
Se l’ attenzione si concentra sui giusti elementi, tuttavia, il SEO organico può essere un metodo abbastanza efficace per raggiungere un posizionamento più elevato nei motori di ricerca.

Un buon primo passo nell’ottimizzazione dei motori di ricerca è garantire che gli elementi organici del tuo sito sono il più ottimizzati possibile. Sebbene questi elementi siano trattati in dettaglio nei prossimi capitoli, qui è uno sguardo ad alcune delle basi.

Fattori di ranking (diretti ed indiretti) nella SEO sui risultati organici

Contenuto del sito Web

Il contenuto del sito Web è in gran parte uno degli elementi maggiormente discussi nell’ottimizzazione dei motori di ricerca.

Statistiche del Sito Web

La strateie SEO per ottenere risultati nei risultati di ricerca organici, devono essere costantemente monitorate. Questa operazione di monitoraggio sui risultati di ricerca (search analytics) viene fatta attraverso appositi software (grautiti come ad esempio Google Analytics e a pagamento come quello di SEMRush) che gli stessi motori di ricerca mettono a disposizione degli utenti.
Parliamo di software di Web Analytics.

Link Building

Un altro fattori di ranking per puntare sul SEO organico è la link builging. La link building è importante quanto il contenuto del tuo sito web.

Link Building: l’ insieme dei link (in ingresso, in uscita, interni) che collegano un sito web.

Le informazione collegate ai link sono molto importanti per dare un valore aggiunto al sito web. Nel SEO dei risultati organici, la link building per essere valutata come fattore di ranking positivo, deve collegare risorse che hanno contenuti di qualità, simili o complementari. Altrimenti si rischiano penalizzazioni nella posizione dei risultati di una ricerca.

La link building è un’ arma a doppio taglio: se non la si usa bene, si verrà penalizzati (se non cancellati) nei risultati organici.

I link interrotti (che non portano a nessuna risorsa) sono una delle principali fonti di penalizzazione nei risultati organici di una ricerca.

Mappa del sito web

La mappa del sito web, che contiene in maniera organizzata tutti i link interni, è lo strumento piu’ utile per i crawler o spider dei motori di ricerca. Tramite essa, i crawler analizzano ed indicizzano facilmente tutti i contenuti del sito web.

Gli algoritmi di ranking, premiano chi facilità la scansione dei contenuti.

Progettare una mappa è affidato alle abilità del web master: a prescindere da quale sia il livello di profondità che si decide di raggiungere, l’ importante è che sia intuitiva (non deve generare confuzione) e che i relativi link siano funzionanti.

User Experience

La user experience o esperienza dell’ utente, sono le operazioni che gli utenti svolgono quando utilizzano un sito web. Se gli utenti troveranno facile utilizzare un sito web (trovano velocemene informazioni, prodotti e risorse in genenerale) saranno sicuramente propensi a ritornare.

Altro aspetto con cui i motori di ricerca valutano la user experience è il rimbalzo (è un indicatore dell’ usabilità di un sito web). Il rimbalzo è il tempo che intercorre fra il click nei risultati di ricerca ed il click sul tasto “torna indietro” del browser (l’ utente viene quindi riportato nella pagina dei risultati della ricerca).
Se un untente torna subito indietro, vuol dire che le informazioni trovate non erano quelle di cui aveva bisogno, oppure vuol dire che non riesce a trovare le informazioni in maniera semplice e chiara. L’ esperienza utente (user experience) è stata negativa.

I motori di ricerca premiano il tempo di permanenza di un utente su un sito web. Premiano la user experience positiva.

Per massimizzare l’usabilità del tuo sito, assicurati che le parole chiave che scegli e il tag Description della tua pagina siano il piu’ accurati possibili.

E’ necessario sperimentare molto in questo campo, fino a trovare il giusto assetto. E’ necessaria molta pazienza per rendere un sito usabile dagli utenti.

Interattività del sito

Quando Internet è nato per la prima volta, i siti web erano interamente dedicati alla divulgazione di informazioni. L’ unica interazione tra un sito web e l’ utente era la lettura eseguita dall’ utente sul sito.

Anche se gli utenti, ancora oggi, cercano siti web per informazioni su prodotti, servizi o argomenti, molti di essi vogliono interagire con i siti web che visualizzano: la possibilità di commentare un post sul blog, il download di un file, inviare richieste di informazioni, essere aggiornati continuamente tramite neswletter.

Non importa quale sia il tipo di interazione, è certo che gli utenti la vogliono e gli algoritmi dei motori di ricerca la valutano.

L’ interattività del sito è essenziale in una strategia SEO per raggiungere un alto posizionamento nei risultati organici.

A parità degli altri fattori di ranking, l’ interazione con gli utenti aumenta il ranking nei risultati organici.

Perché l’interazione è così importante? Semplice. Se si puo’ influenzare un utente a interagire con il tuo sito,
la possibilità di ottenere una conversione dell’ obiettivo è maggiore. Sarà quindi maggiore il numero di utenti che torneranno a visitare il tuo sito web. Aumenterà la popolarità I motori di ricerca premiano i siti web popolari.

Infatti questi utenti si rivolgono al motore di ricerca per ottenere aiuto nel trovare qualcosa di specifico. Così come è importante che il tuo sito arrivi in ​​alto nei risultati di ricerca, è importante per il motore di ricerca fornire nelle prime due pagine dei risultati, le informazioni che un utente cerca.

La SEO sulle SERP dei risultati organici, non è di facile implementazione. Raggiungere le primi posizioni nelle SERP organiche  richiede di ottimizzare continuamente i ffattori di ranking presenti sul tuo sito.

Richiedici una consulenza gratuita per implementate strategie SEO sulle SERP dei risultati organici … qui.

7777