Hosting Web e SEO

L’ottimizzazione del sito web consiste nel creare un sito “leggibile” ai crawler dei motori di ricerca. Tuttavia ci sono molti aspetti della SEO che sono sottovalutati, solo perchè non riguardano parole chiave, link, meta tag o tag HTML del tuo sito.

L’ hosting web è tra i fattori SEO che viene spesso sottovalutato.

L’hosting è fattore di Ranking?

L’ Hosting Web è un fattore di ranking per gli algoritmi dei motori di ricerca? Questa è una domanda che poche persone prendono in considerazione quando vogliono realizzare un sito web ottimizzato sui motori di ricerca.

La risposta è SI, anche se non in maniera diretta.

Oltre ad un discorso di geolocalizzazione (i crawler e gli algoritmi dei motori di ricerca, potrebbero entrare in confusione pensando che qualcuno voglia fare business in Italia con un hosting in USA), è da valutare l’ impatto che la “potenza di calcolo”, dell’ hosting potrebbe avere nel rendere visibile la tua attività online.

Se è vero che non è un fattore di ranking di immediata comprensione, è immediato il concetto che deve essere scelto accuratamente in base alla tipologie di business che si vuole fare. Anche e soprattutto se si vuole mettere in atto un piano SEO serio.

L’ hosting è importante per la SEO?

Si, l’ hosting è un importantissimo fattore SEO.

Perchè?
Senza addentrarci in considerazioni troppo tecniche, eccone alcune semplici ed intuitive.

Importanza dei tempi di risposta del server nella SEO

Crawler Budget

Come detto, i crawler sono software che gli algortimi dei motori di ricerca utilizzano per indicizzare (reperire) le risorse sul web. Le risorse indicizzate (catalogate) verranno successivamente restituite come risultati di una ricerca (SERP).
Ovviamente essendo tantissime le risorse sul web, ogni crawler ha un tempo limitato per analizzare ogni singolo sito web (sarebbe altrimenti impossibile catalogare tutte le risorse online).

Il tempo che ogni crawler ha a disposizione per indicizzare le pagine di un sito web si chiama Crawl budget.

Una delle operazione che deve fare il crawler, è quella di stabilire un contatto con il server (l’hosting) sul quale è ospitata una qualsiasi risorsa.

Se i tempi di risposta dell’ hosting sono lunghi, le pagine web che un crawler può scansionare sono limitate.

Un sito web che ha molte pagine, rischia che il crawler non riesca ad indicizzarle tutte (ha un tempo limitato per farlo). Quindi molte pagine di un sito web non sarebbe presenti nei risultati delle ricerche, non perchè non sono ottimizzate, ma semplicemente perchè non sono state indicizzate nel databse.

TTFB (Time To First Byte)

Non solo il crawler, ma anche il browser che gli utenti utilizzazano per navigare in internet devono prima stabilire una connessione con il server (hosting).

Il tempo di connessione del browsere (di una connessione http in generale) si chiama TTFB (Time To First Byte).

Anche i questo caso, i tempi di risposta del server (TTFB) son importanti per non scoraggiare gli utenti nella navigazione.
Pensandoci il ragionamento è banale: stò dedicando molte risorse affinchè questo sito web venga posizionato nei primi posti delle SERP dei motori di ricerca per la parola “Agenzia SEO“. Finalmente dopo tanto lavoro, riesco a conquistare la prima pagina.
L’utente clicca sul link per aprire il sito web:

  1. il sito è molto lento nel caricare le pagine o le immagini;
  2. il sito non funziona.

Ovviamente l’utente (che è diventato molto impaziente) tornerà indietro o chiuderà la pagina e clicckerà su un altro link presente nei risultati delle ricerche (sul web c’è molta concorrenza). Semplicemente ho perso tempo e risorse: in pratica ho perso un potenziale cliente.

Immagina la stessa situazione per il tuo sito web. Hai perso un potenziale cliente per non aver acquistato un hosting di qualità.

Larghezza di banda del server

La larghezza di banda è un altro elemtno da considerare quando si sceglie l’hostin.

La larghezza di banda è velocità massima di trasferimento dati.

Si potrebbe fare il paragone con un rubinetto che eroga acqua. Se la quantità di acqua che esce da un rubinetto, ci vorrebbe molto tempo per soddisfare molte persone.
Cosi come se sul sito navigano contemporaneamente 100 utenti o 1000 utenti o 10.000 utenti non è la stessa cosa!!! Si rischia di creare tempi di attesa che scoraggerebbero un utente a completare un acquisto, un download …

Quindi la considerazione finale sull’ imprtanza dell’ hosting nel SEO potrebbe essere questa:

La qualità dell’ Hosting è un importante fattore SEO, a prescindere dal fatto che sia collegata direttamente o indirettamente con i fattori di Ranking.

Si potrebbero fare moltissime considerazioni tecniche su come le caratteristiche tecniche dell’ hosting influenzano la SEO. Ma crediamo che quelle esposte siano sufficienti per insunuare quantomeno questo dubbio:

  1. risparmio 30 euro ogni anno e poi rompo le scatole continuamenteal webmaster perchè il sito non funziano (con conseguente perdita di clienti e soldi);
  2. investo 30 euro in piu’ ogni anno ed elimino non solo i problemi tecnici, ma ottimizzo il sito web ancora prima di realizzarlo.

Noi non vendiamo hosting web. Noi aiutiamo il cliente a scegliere l’hosting web piu’ adatto alla sua attività, perchè una delle prime strategie Seo passa proprio per la scelta dell’ hosting.

Richiedici garatis e senza impegno, una consulenza su come scegliere l’ hosting web per ottimizzare il tuo sito web sui motori di ricerca … qui.

7777